Skip to content

Guardia giurata

Guardia giurataOggi in Italia con Guardia Particolare Giurata o più comunemente Guardia Giurata (GPG) si indica una guardia che opera per  garantire la sicurezza privata attraverso un servizio di vigilanza che può esercitare tramite la nomina da parte delle autorità competenti.

In particolare la qualifica a guardia giurata si ottiene tramite un decreto rilasciato dal prefetto e rale nomina ha validità biennale, con rinnovo previa verifica da parte delle autorità di pubblica sicurezza che accertano di volta in volta il possesso dei requisiti psicofisici, attitudinali e legali. Inoltre la guardia giurata lavora sotto giuramento e porta divisa e distintivo, che vanno comunque approvati sempre dal prefetto tramite la richiesta del datore di lavoro. Il giuramento viene prestato davanti  al prefetto una volta ottenuto il decreto di nomina oppure davanti ad altro funzionario delegato dal prefetto. Ricordiamo anche che la guardia giurata non opera per la tutela delle persone e tale prerogativa è affidata alle autorità di pubblica sicurezza.

Tutte le guardie giurate lavorano generalmente per un’azienda di vigilanza privata oppure per enti pubblici e il rapporto è regolato da apposito CCNL e sottoposto alla vigilanza della questura competente, mente i regolamenti provinciali possono modificare le modalità  di servizio e le dotazioni della guardia giurata. Ci sono poi particolari guardie giurate che vigilano sulla proprietà mobiliare e immobiliare e sono assunte da enti pubblici, enti collettivi e privati: tale guardia giurata può scrivere verbali sul servizio a cui è destinata e cooperare con la polizia se previsto dalla legge.

Alle guardie giurate viene riconosciuta la figura giuridica di “incaricato di pubblico servizio” qualora siano assunte dall' istituito di vigilanza privata, enti privati o enti pubblici e possono essere impiegate anche per vigilare sulla sicurezza di spettacoli aperti al pubblico o in pubblici esercizi. Non vanno però confuse con gli addetti al controllo o buttafuori che possono solo osservare e segnalare le situazioni pericolose alla polizia di Stato.

Guardie giurate e la videosorveglianza

Per diventare guardia giurata è necessario rispondere a determinati requisiti come stabilito dall’art. 138 del TULP. In particolare per svolgere tale professione è necessario:

  • Essere cittadini italiani o di uno Stato dell’Unione Europea
  • Essere maggiorenni e aver svolto il servizio militare
  • Sapere leggere e scrivere
  • Essere in possesso di carta d’identità
  • Avere una buona condotta morale
  • Non avere condanne per delitto
  • Essere iscritto alla cassa per le assicurazioni sociali e gli infortuni sul lavoro.

A questi requisiti se ne sono aggiunti altri con il decreto n.269 del 1 dicembre 2010 che ha indicato nuove regole valide a carattere nazionale, come quelle che riguardano il trasporto valori. Non è tutto. Questa norma ha imposto limiti più severi per l’acquisizione della licenza, le centrali operative devono assicurare sistemi di sicurezza più accurati e gli operatori devono aggiornarsi costantemente. Inoltre le aziende di vigilanza devono possedere auto di servizio con faro brandeggiante.

Le guardie giurate pronunciano il giuramento dinanzi al prefetto e viene redatto il verbale, con la modifica alla normativa che richiede ora la cittadinanza europea e non più italiana. Infatti una guardia comunitaria, in caso non avesse cittadinanza italiana, non potrebbe giurare davanti al Capo dello Stato Italiano. Le guardie giurate possono essere coinvolte in azioni dove il sistema di sicurezza rileva intrusioni nelle proprietà. La centrale operativa attiverà le guardie tempestivamente in caso di necessità.

I compiti delle guardie giurate

Si tratta di persone che svolgono servizio di sorveglianza e vigilanza, ma anche tutela e custodia dei beni che appartengono a privati o enti pubblici e possono essere nominate anche guardie zoofile. Non può però tutelare le persone , in quanto tale compito è affidato alle forze di polizia con la legge del 1981 né può essere equiparata a pubblico ufficiale. Fanno eccezione i casi in cui le guardie giurate si occupino di vigilanza ambientale, ittica o venatoria e abbiano frequentato lo specifico corso di specializzazione superando l’esame regionale. Inoltre se tutelano immobili diventano incaricati di pubblico servizio e possono redigere verbali.

I servizi di vigilanza fissa di Sevitalia

Sevitalia offre servizi di vigilanza privata anche fissa che per si adattano alle caratteristiche di varie tipologie di utenti, in particolare aziende pubbliche e private oppure negozi e attività commerciali. Ad oggi il servizio di vigilanza fissa viene scelto in particolare da banche, uffici postali, ospedali, aeroporti, musei ma anche centri commerciali, negozi e uffici per proteggere beni e immobili. Con il nostro servizio una o più guardie giurate in divisa e armate controlleranno l’accesso al sito e le aree interne ed esterne per garantire la migliore sicurezza ai beni mobili e immobli. Contattaci oggi stesso per un preventivo!